Lunedì/Venerdì : 8:30-12:00/14:00-18:00 - Sabato: 8:30–12:30 - Domenica: chiuso

COME RICONOSCERE IL TIPO DI PNEUMATICO

Le caratteristiche del Pnuematico montato sul Vostro veicolo devono corrispondere a quelle riportate  sulla carta di circolazione.

205 LARGHEZZA NOMINALE SEZIONE:
indica la distanza esterna dei fianchi del pneumatico;

55 RAPPORTO NOMINALE D'ASPETTO:
indica l'altezza del fianco espressa come rapporto percentuale tra l'altezza nominale e la larghezza del pneumatico;

R TIPO DI PNEUMATICO:
indica le caratteristiche tecniche del pneumatico (Es: R Radiale, D diagonale, etc);

81 W  INDICE DI CARICO E VELOCITA':
indicano rispettivamente il carico massimo e la velocità massima ammissibile.

E' indispensabile che la misura del Vostro pneumatico sia riportata sulla carta di circolazione;

E' indispensabile che il codice di carico e velocità abbiano valori uguali o speriori al minimo previsto sulla vostra carta di circolazione;

 I pneumatici M+S  pur non essendo puramente tecnici da neve hanno caratteristiche tali da ammetterli su strade con obbligo di circolazione con pneumatici da neve o catene.

 


COME LEGGERE LA CARTA DI CIRCOLAZIONE

MC 804N e MC 804MEC (Rilasciati fino a 09/1999)

La data è riportata sulla pagina 1 alla sinistra del timbro tondo dell'UMC (evidenziata in giallo nel FAC-SIMILE a lato);

MC 820 F (modello europeo)

La data è riportata sulla pagina 1 al punto "B" (evidenziato in giallo nel FAC-SIMILE a lato) oppure, in caso in cui al punto "B" vi sia solo l'anno (ad esempio per rilascio duplicato) considerare la pagina 2 al punto "I" (evidenziato in verde nel FAC-SIMILE a lato).

Se il veicolo è già stato sottoposto a revisione la data da controllare sarà, a seconda del modello di carta di circolazione:

MC 804N e MC 804MEC (Rilasciati fino a 09/1999): la data è riportata sulla pagina 11
MC 820 F (Modello Europeo): la data è riportata sul retro
 

TRASPORTO SICURO IN AUTO - LE CINTURE DI SICUREZZA

ATTENZIONE:  anche sui veicoli M1 (veicoli per trasporto di persone con massimo 8 posti escluso il conducente) con l'entrata in vigore della legge del 14 aprile 2006 (in attuazione della direttiva europea) si è esteso l'obbligo di indossare le cinture oltre che per il conducente e passeggero sul sedile anteriore anche sui sedili posteriori .

I veicoli sottoposti a revisioni  devono possedere le cinture di sicurezza omologate (vedi schema sopra) ed integre in tutte le loro parti.

Gli adeguamenti normativi prevedono che i Veicoli M1 immatricolati dopo il 15.06.1975 predisposti con i punti di ancoraggio abbiano le cinture sui sedili anteriori e posteriori.

I controlli passivi durante la REVISIONE sono rivolti anche agli AIRBAG. Questi non devono avere nulla che ostacoli il loro corretto funzionamento e la loro spia di controllo deve essere correttamente funzionante.

TRASPORTO SICURO IN AUTO - IL SEGGIOLINO DEI BAMBINI

Il bambino va trasportato con specifici seggiolini fino a quando non raggiunge i 150 cm (da questo momento può indossare le cinture di sicurezza);

Il seggiolino deve essere del tipo prescritto per il peso del bambino:

  • Fino a tre anni - solo su seggiolino omologato;

  • Dai 3 ai 12 anni (con altezza inferiore a 150 cm): su seggiolino omologato o munito di cintura con adattatore;

  • Oltre i 12 anni (con altezza maggiore a 150 cm): con cinture di sicurezza .

In presenza di AIRBAG il bambino va trasportato tassativamente sui sedili posteriori (l'airbag non è progettato per interagire con il bambino).

L'inosservanza delle norme comporta la perdita di PUNTI PATENTE.


LE PELLICOLE OSCURANTI

Il Vostro veicolo può montare  le pellicole oscuranti purchè venga esclusa tutta la zona anteriore (parabrezza) e laterali anteriori. Le pellicole devono essere certificate con apposito marchio  interno e copia della certificazione delle essere allegata al libretto di circolazione.

Tutti i vetri devono indicare chiaramente il Marchio, gli estremi di approvazione, il Marchio di omologazione e il simbolo che distingue il tipo di vetro (accanto al marchio di omolgazione).

IMPORTANTE: Tutti i vetri devono essere privi di fratture, lesioni, rigature o punti di rottura.

USO DEL SISTEMA DI ILLUMINAZIONE

Il vigente Codice della strada prevede:

  • ART. 152 CdS - Obbliga i veicoli a motore che circolano fuori dai centri abitati (e all'interno dei centri abitati per ciclomotori e motocicli) a tenere accesi  sempre, quindi anche di giorno, le luci di posizione, le luci anabbaglianti, le luci targa e per i veicoli con larghezza superiore a mt. 2,10 anche le luci di ingombro.
 
  •  ART. 153 CdS - Prevede l'obbligo per i veicoli e i loro rimorchi anche all'interno dei centri abitati da mezz'ora dopo il tramonto fino a mezz'ora prima del suo sorgere ed in tutti gli altri casi di scarsa visibilità (gallerie, nebbia, etc) a tenere accese le luci di posizione, le luci targa e,  se prescritte, le luci d'ingombro. In aggiunta a tali luci, sui veicoli a motore,  si devono tenere accesi anche i proiettori anabbaglianti.

ATTENZIONE: E' IMPORTANTE CHE IN FASE DI REVISIONE TUTTI I DISPOSITIVI DI ILLUMINAZIONE SIANO CORRETTAMENTE FUNZIONANTI. TALE OBBLIGO E' VALIDO SIA PER LE LUCI CHE PER LE SPIE DI FUNZIONAMENTO.

My Services
Pin It